Il primo EP ufficiale dei VAT VAT VAT prodotto per Dpdv Records®

Quattro tracce in cui il fervore giovanile, tutto espresso in un sound ruvido e incalzante, si fonde con la profonda riflessività di testi dall’intenso valore esistenziale. “Reazioni” è la risposta alle falsità, alle ipocrisie, al conformismo, al perbenismo ed al convenzionalismo caratterizzanti i rapporti umani. L’EP nasce dall’idea, divenuta nei testi consapevolezza, che la musica costituisca una delle poche ancore di salvezza di una generazione oppressa da ansie e aspettative. Solo la musica, l’amore ed ancor più l’arte in generale, sono in grado fugare l’inquietudine di ogni animo umano.

Scarica la presentazione di Reazioni Scarica i testi in pdf

Le tracce

1. Reazioni

TESTO

Fermarsi di scatto, Isolarsi dal mondo, pensando al futuro
Inquadrando la strada, cercando energie per produrne qualcuno
Bussando alle porte creando contatti con cui ammalarsi
reagendo con gesti mancati o distratti subendo disastri

IL MODO DI REAGIRE è PROPORZIONALE ALLA SENSIBILITA’

La reazione scrive il nostro destino ed il modo di farlo le diversità

E tutti i programmi le nuove invenzioni e le canzoni
costruite a misura su gusti di massa senza una smorfia
Le care passioni le cieche ambizioni indotte da terzi
con azioni mirate reazioni controllate senza specchiarsi

GENESI

Title track; E’ proprio il modo di reagire agli impulsi e quindi alla vita che crea le differenze tra gli uomini. È tutta una questione di vari livelli di sensibilità. Reazioni descrive tutto questo raccogliendo e riassumendo i titoli dei brani già pubblicati dal gruppo.

2.Kamala

TESTO

L’amore si può mendicare
comprare e perfino regalare
si può trovare per caso sulla strada
ma non si può estorcere

Pensare, aspettare, digiunare
placare con forza l’impulso animale
la virilità commossa,
un brivido lungo le ossa

Quando mi guardi così
tra ghigni incogniti
sento il bisogno di…
mostrarti la vivacità
dell’uomo che non chiederà mai il permesso

È un sentimento ancestrale
una voglia primordiale
l’eros scappa la ragione l’insegue
il coraggio di restare umani

non perdere lo sguardo sincero
non viziare i rapporti reali
non cadere in facili tentazioni
non forzare le discese gravitazionali

GENESI

Il brano Kamala è Liberamente ispirato dall’omonimo capitolo in“Siddhartha”,il famoso best seller di Herman Hesse. Si parla di sesso: “dall’arte di resistere alle tentazioni, agli insegnamenti sull’amore”; Sopraffare gli impulsi animali e quindi terreni per tentare di essere uomini migliori.

3.Limiti Instabili

TESTO

Forse non ho
sofferto abbastanza
non posso capire
come si sopravvive
Convivendo con la diffidenza
non è facile viver
figuriamoci amar

Attraversando
la solita strada
con curiosità preconfezionata
dalla piena morale
all’incondito fare
come un campo irrigato incapace a fiorir

Una vita di scherni, pregiudizi inermi, falsa simpatia
opportunismi, voglia di essere tristi per compagnia
Un percorso ad ostacoli, vestito di canoni e scarsa empatia
Intrappolati in limiti instabili

Meno male che esiste
l’amore
esente da fretta
invidia ed ambizione
Per fortuna che si tramanda
quando non è il cuore che comanda

GENESI

Il pezzo più “personale”e“sperimentale”tra tutti. Delusione dai rapporti umani, falsità, ipocrisia, atteggiamenti inspiegabili o forse troppo spiegabili. Il testo non ha bisogno di troppe interpretazioni. L’amore (in senso lato) fa muovere l’universo verso la giusta direzione.

4.S.P.S. (essepiesse)

TESTO

Su di uno sfondo così commerciale mi faccio del male
Inoltrandomi nel superficiale divento normale
“Continuando nell’ipocrisia potrei trovare la via”
Nonostante il demotivante non ci riuscirò mai

Mai sincero sarò con me
finché non mi spingerò oltre
sì, sopravvivrò …
ma servo del vizio resterò

Stupido per scelta o per solidarietà
poco cambia in quanto perdo spesso l’identità
è una questione di scarsa personalità
o è una questione di fatale comodità?

Una spalla su cui piangere, una spalla su cui ridere,
un posto dove influenzarmi di cose patetiche
personalità, mondanità, quotidianità stupido per scelta o per solidarietà?

GENESI

Omologarsi per sopravvivere in comunità. Vivere una vita non tua per paura di esprimersi e di restare soli ed indipendenti. L’acronimo S.P.S. sta per “stupido per scelta o per solidarietà”.

itunes
Deezer
Amazon
Spotify